Perché la ceramica è il materiale perfetto per gli smartwatch premium

Why Ceramic is the perfect material for premium smartwatches

Quando si pensa alla ceramica, la prima cosa che viene in mente sono le tazze da caffè o altre tipologie di stoviglie. Ma la ceramica è disponibile anche in una variante high-tech. Questa viene utilizzata, ad esempio, per le protesi articolari o le membrane delle celle a combustibile - o per gli orologi di alta qualità.


Il primo orologio in ceramica è stato presentato da IWC già nel 1986. Era un "Da Vinci" con cassa in ceramica. Nel corso degli anni, questo materiale è stato sviluppato sempre di più. Oggi, per esempio, l'Omega Speedmaster "The Dark Side of the Moon" o l'Hublot Big Bang Unico Red Magic si presentano casse in ceramica. Non c'è da stupirsi, perché la ceramica è quasi perfetta per l'orologeria. È leggera, ipoallergenica, resistente ai graffi e difficilmente si notano segni di usura, anche dopo anni. Mantiene la sua lucentezza per decenni e nemmeno i raggi UV possono danneggiarla.


La ceramica high-tech è fatta di polvere di ossido di zirconio. Durante la cottura in un forno, chiamata sinterizzazione, la ceramica viene riscaldata a oltre 1400 gradi e si restringe di circa il 28%. È necessario pianificare con precisione il processo di produzione affinché tutte le parti si adattino successivamente senza soluzione di continuità. Il processo permette di ottenere come risultato una densità estremamente elevata. Questo rende la ceramica estremamente robusta e resistente ai graffi e molto più dura dell'acciaio, pur pesando meno. Queste caratteristiche consentono all'utilizzatore di godere di un alto livello di comfort. La ceramica è adatta ad ogni tipo di pelle, risulta essere quindi particolarmente apprezzata da chi soffre di allergie o da coloro che hanno una pelle sensibile.


La sinterizzazione è seguita dal processo di finitura che richiede diversi giorni. Una volta che la cassa in ceramica è finita, è circa il 500% più dura dell'acciaio inossidabile.